Topic: Romania 2012...report  (Read 832 times)


Offline susty

  • Presidente
  • Mc Leoni di Calabria
  • Arciduca del sito
  • ****
  • Posts: 1375
  • KTM 990R ADV
« on: 07 October 2012, 10:08:08 AM »
Quet'anno appena tornati dal Pinguinos abbiamo cominciato a pensaredove trascorrere,per cosi' dire , le vacanze estive.....io e' da un po' che ho spostato i miei interessi ad oriente,e decisivo per la scelta della meta e' stato Davide ed il suocero....mi spiego.......Mio suocero ci tiene che vada a trovarlo in Romania per vedere la casa che ha comprato anni fa.... e' da tanto che me lo chiede....non ne posso fare a meno.....Ed io ...va bene pero' mettiamoci qualcos'altro,giusto per.....E tra il dire e fare la meta era gia' stata decisa,come anche le date,visto che la fine di maggio per me ed anche per gli altri del mgruppo da me formato era l'ideale.Con questi presupposti partiamo il 25 maggio di pomeriggio alla volta di bari dove ci saremmo imbarcati per il Montenegro , con arrivo nel porto di bar la mattina successiva.Naturalmente abbiamo avuto in forse roberto che aspettava le sue gommespedite a fare il trattamento bartubeless che sembrava stessero arrivando a piedi.Alla fine arriviamo con buon anticipo al porto di bari ,espletiamo le formalita' di rito e ci imbarchiamo ...con circa due ore di ritardo su una poco piu' che onesta nave traghetto appartenente a compagnia montenegrina.Ci sistemiamo in una spaziosa cabina e mangiamo qualcosa al ristorante .....appena onesto visto il prezzo di circa 20 euro.....la mattina sbarchiamo a Bar...l'adriatico nella notte e' stato una tavola.....comincia la vacanza.....All'arrivo controllo veloce dei documenti e assalto di zingarelli che chiedono qualche moneta.....davide e' partito senza carta verde...prima incazzatura ..per lui...il bello dovra' ancora venire....ma risolto velocemente facendo la carta verde ad un botteghino in terra montenegrina.fatto tutto si parte per attraversare velocemente questo piccolo e verdissimo stato ,destinazione Albania.....Ci fermiamo a vedere scorci di costa montenegrina con strutture turistiche che non hanno niente da invidiare alle nostre e con una purtroppo spettacolare discarica fumante......la strada e' piacevolmente tortuosa e costeggia la costa dall'interno fino a quando non arriviamo in prossimita' del confine Albanese dove ,causa dei lavori di allargamento e rifacimento e' sterrato.Roberto parte in quarta sollevando un polverone che lo possino ammazzare,io seguo a distanza.....Walter,Gianni e sua maesta' l'Rt con Davide sopra con delicatezza......arriviamo al confine con l'albania e succede il primo casino.....Un gendarme montenegrino ci fa saltare la fila e per poco non passavamo il confine entrando in Albania senza far vedere i documenti.....torniamo indietro ..documenti e la faccia incazzata si trasforma ....piu' distesa...accenna quasi un sorriso,siamo in Albania.L'idea iniziale era tirare per Tirana ed attraversare il confine con la Macedonia e raggiungere Skopje....invece facciamo una strada nuova e veloce che ci porta al confine con il Kosovo.Qui veniamo rispediti indietro perche' Gianni non ha il passaporto.....non c'e' modo di farci passare....Ri facciamo la strada fatta poco prima sotto un diluvio universale per poi prendere una specie di strada....si strada sarebbe stato un complimento........buche naturalmente aveva piovuto quindi non si riusciva a valutarne la profondita'....fango terriccio...un vero inferno che associato allo sconforto per tutta la strada che avevamo fatto e che dovevamo ancora fare ci ha messo veramente di pessimo umore.......questo pero' ci ha permesso di vederela vera realta' dell'Albania,un paese veramente povero con delle strutture fatiscenti e delle strade degne delle loro tasche.la gente pero' e' stata sempre cordialissima....ogni volta che ci fermavamo ci chiedevano dove eravamo diretti e si facevano in quattro per darti delle indicazioni.....Alla fine, a tarda serata arriviamo al confine della macedonia e ci fermiamo a pernottare in un bell'albergo a Debar....pernotto cena e prima colazione 22 euri....le moto hanno completamente cambiato colore...un color fanghiglia tenue...uno spettacolo,tutti a ridere tranne davide ,ed in effetti una moto nuova, carenata al primo viaggio,comprata color nero metallizzato e mo' te la ritrovi color cacarella.....non e' proprop il massimo della vita.

Offline susty

  • Presidente
  • Mc Leoni di Calabria
  • Arciduca del sito
  • ****
  • Posts: 1375
  • KTM 990R ADV
« Reply #1 on: 07 October 2012, 10:20:46 AM »
Il giorno dopo attraversiamo il bellissimo parco nazionale di mvrovo,la strada e' bella e dopo una salita lenta e piacevolissima arriviamo in prossimita di un lago artificiale.Il tempo per fortuna e' belle e gli umori anche.Alla fine di questo parco scendiamo verso Skopje che bypassiamo su una strada comoda e veloceper dirigerci vero la Bulgaria.Entriamo velocemente in quest'ultima,l'obbiettivo e' di arrivare in serata a craiova,e la strada non e' poca.Attraversiamo anche la capitale Sofia, che sembra una grande citta' e meriterebbe sicuramente una sosta piu' lunga e puntiamo verso nord direzione il Danubio che segna il confine con la Romania.nel pomeriggio il tempo si guasta,piove e non c'e' scampo,ovunque scuro e nuvole,purtroppo quescto sara' il clima che ci accompagnera' per quasi tutto il tempo del viaggio......arriviamo col buio al confine con la Romania...c'e' il Danubio da attraversare...lo faremo con una chiatta enorme ,talmente grande che i tir ci girano sopra per mettersi col muso in direzione giusta per scendere appena arrivati dall'altra parte.Ha smesso di piovere , ma fa fresco , quasi freddo,ma Craiova e' vicina...una 50 di km e siamo arrivati....ci spariamo quest'ultimo tratto di strada attraversano villaggi dove ci si trova di tutto...gente a piedi,animali e soprattutto carretti che transitano contro mano trainati da mucche o cavalli...ci faremo l'abitutide.arriviamo a Craiova e litighiamo con una strada nuova e con degli svincoli che portano dove non sappiamo.....davide alla fine chiama Mariangela che ci viene a prendere ed andiamo a cena in un ristorante del centro col suocero.......Ci fermiamo due giorni a Craiova per visitare la citta'......e naturalmente piove.....

Offline susty

  • Presidente
  • Mc Leoni di Calabria
  • Arciduca del sito
  • ****
  • Posts: 1375
  • KTM 990R ADV
« Reply #2 on: 07 October 2012, 10:37:48 AM »
La citta' e' carina e curata.....l'impressione e' estremamente positiva ed in parte fa cambiare il giudizio su questo paese nonostante le molte perplessita' all'inizio del viaggio.......Da adesso in poi al gruppo si unisce Mariangela , abbiamo deciso di invertire il giro e di fare il tour in senso orario in modo da ritornare a craiova prima di abbandonare la Romania.Puntiamo verso Pitesti,l'obbiettivo e' la strada Transfagarasan,voluta dal dittatore Ceausescu per tagliare i carpazi.....oggi il tempo e' buono,solo qualche nuvola verso le montagne ma niente di piu'.la strada e' bella scorrevole e si attraversano paesi pittoreschi e arrivati a Curtea de Arges puntiamo verso le montagne .....la strada sale lungo una gola profonda e raggiunge un bacino artificiale altissimo....nel frattempo il, gruppo si e' diviso,davide ha un impegno di lavoro in rete e deve correre per raggiungere Sibiu,gli gfa compagnia gianni.Io con walter e Roberto ce la prendiamo con piu' calma....la strada ha delle interruzioni per dei lavori in corso e lungo questa troviamo tre ragazzi gallesi che ci dicono che la strada e' chiusa a causa di una valanga...penso di aver capito male ma ci fanno vedere delle foto cove la strada e' veramente interrotta da una valanga.....a questo punto sorge il dubbio.ma davide e' passato o no?la verita' e' che non sono riusciti a passare e per colpa di una cattiva ricezione non riusciamo a capirci...ritorniamo indietro e prendiamo una strada alternativa per Sibiu.......davide con gianni ci raggiungono lungo questa ed in serata arriviamo a Sibiu......La citta' e' molto bella e piena di feste di diploma ad ogni albergo compreso il nostro.......mangiamo bene in un bel ristorante con una scortesissima cameriea,ma ci puo' anche stare visto che eravamo gli ultimi nel locale...e cmq nonostante non siamo riusciti a percorrerla,ci sara' un altra volta.....gli umori sono ottimi....il gruppo funziona.....